Fossa Imhoff – Fossa Biologica

Esistono molteplici vasche simili nel mercato dei prefabbricati in cemento. Essi si differenziano per alcune caratteristiche costruttive accessorie.

Questo prefabbricato è a pianta rotonda e per le sue caratteristiche in pianta, si presta perfettamente ad essere inserito in qualunque posto o ritaglio di area ligera. I liquami che attraversano le fosse Imhoff, a differenza delle fosse settiche, escono chiarificati e senza che si siano determinati dei fenomeni putrefattivi.

L’utilizzo delle fosse imhoff è dunque preferibile nei seguenti casi:

  • Scarico diretto, ove consentito, in corsi d’acqua superficiale.
  • Scarico in fognatura, soprattutto se con sezione inadeguata, poichè vengono immesse solo acque chiarificate.
  • Lavorazione di liquami soggetti a successivi trattamenti ossidativi.

Le fosse imhoff che funzionano al meglio permettono i rendimenti depurativi tipici della sedimentazione. Esse, infatti, sono meno adatte delle fosse settiche per il trattamento primario, prima della dispersione nel terreno. Tuttavia, sono perfettamente utilizzabili nei piccoli impianti, per il trattamento preliminare e la digestione dei fanghi in presenza filtri particolatori.

Caratteristiche costruttive e funzionali

Le fosse Imhoff costituiscono il principale esempio nella tecnica depurativa di impianti “ compatti ” di tipo combinato. In questa fossa si distinguono due comparti (vd figura): uno superiore di sedimentazione e uno infenore di accumulo e di digestione anaerobica dei fanghi sedimentati. I solidi sospesi sedimentabili presenti nei liquami, catturati nel compano di sedimentazlone, precipitano attraverso le apposite fessure, nel sottostante comparto di accumulo e di digestione. Qui le sostanze organiche subiscono una fermentazione anaerobica, con conseguente stabilizzazione. Tutto ciò consente ai fanghi di essere sottoposti agevolmente ad eventuali ulteriori trattamenti.

Il processo anaerobico trasforma le sostanze organiche in acqua, anidride carbonica e gas metano. I gas che si sviluppano nel comparto inferiore non interferiscono con il processo di sedimentazione del comparto superiore grazie alla speciale conformazione della vasca. Questo tipo di fossa (vd figura) si presta particolarmente per piccole utenze ad uso domestico.

La dimensione delle fessure di comunicazione permette il passaggio anche ai corpi più grossolani. I due comparti, superiore ed inferiore, sono messi in comunicazione anche tramite l’apertura centrale. Per questo motivo non si può impedire una qualche miscelazione delle acque dei due comparti, determinando un certo decadimento della capacità depurativa prevista. In dellnitiva, la vasca della flgura costituisce una fase transitoria fra la vera fossa Imhoff e la la fossa settica.

Tipologia costruttiva 

Vi è un incastro “a bicchiere” tra i vari elementi componibili, in corrispondenza del quale andrà predisposta un’idonea sigillatura.

Ogni elemento è fornito di soletta di chiusura munita di fori di ispezione. Essi sono collocati in corrispondenza dello scomparto di entrata-uscita e della camera centrale. In questo modo si rendono possibili le operazioni di pulizia e svuotamento.

Gli elementi componibili sono realizzati mediante un calcestruzzo altamente compatto, impermeabile e dotato di elevata durabilità, come prescritto dalle norme UNI EN 206 e UNI EN 11104.

Il mix design del conglomerato cementizio utilizzato nel processo produttivo è studiato in funzione delle prestazioni finali atte a garantire la funzionalità del sistema:

  • A seconda delle temperature interne ed ambientali vengono impiegati cementi ad alta resistenza nelle classi CEM 42,5R o CEM 52,5R, opportunamente dosati e conformi alla norma UNI-EN 197-1;
  • Viene adottata una classe di consistenza a bassa lavorabilità (S1/S2) e con l’ausilio di additivi conformi alla norma UNI EN 934-2 è possibile garantire rapporti acqua/cemento inferiori allo 0,5, con acqua di impasto rispondente alla UNI EN 1008;
  • Gli aggregati selezionati sono marcati CE in conformità alle norme UNI-EN 12620 e 8520-2. Sono, inoltre, esenti da minerali nocivi o potenzialmente reattivi agli alcali in accordo alla UNI-EN 932-3 e UNI 8520-2. Si presentano suddivisi in 3 classi granulometriche, con diametro massimo dell’aggregato < ¼ dello spessore del manufatto.

 

 

FOSSA DA 100
DESCRIZIONE ALTEZZA UTENZE
FOSSA BIOLOGICA IMHOFF 100 100 4
FOSSA DA 150
DESCRIZIONE ALTEZZA UTENZE
FOSSA BIOLOGICA IMHOFF 150 150 4-6
FOSSA BIOLOGICA IMHOFF 150 200 8-10
FOSSA BIOLOGICA IMHOFF 150 250 13-15
FOSSA BIOLOGICA IMHOFF 150 300 17-19
FOSSA BIOLOGICA IMHOFF 150 350 21-23
FOSSA BIOLOGICA IMHOFF 150 400 25-26
FOSSA BIOLOGICA IMHOFF 150 450 30-32
FOSSA DA 200
DESCRIZIONE ALTEZZA UTENZE
FOSSA BIOLOGICA IMHOFF 200 200 25
FOSSA BIOLOGICA IMHOFF 200 250 32
FOSSA BIOLOGICA IMHOFF 200 300 38
FOSSA BIOLOGICA IMHOFF 200 350 44
FOSSA BIOLOGICA IMHOFF 200 400 51
FOSSA BIOLOGICA IMHOFF 200 450 57
FOSSA DA 250
DESCRIZIONE ALTEZZA UTENZE
FOSSA BIOLOGICA IMHOFF 250 200 19
FOSSA BIOLOGICA IMHOFF 250 250 25
FOSSA BIOLOGICA IMHOFF 250 300 32
FOSSA BIOLOGICA IMHOFF 250 350 38
FOSSA BIOLOGICA IMHOFF 250 400 44
FOSSA BIOLOGICA IMHOFF 250 450 51
FOSSA BIOLOGICA IMHOFF 250 500 57
ELEMENTI FOSSE IMHOFF
DESCRIZIONE ALTEZZA PESO KG
ANELLO FONDO IMHOFF 100 75 430
ANELLO FONDO IMHOFF 150 50 785
ANELLO FONDO IMHOFF 200 50 1520
ANELLO FONDO IMHOFF 250 50 2000
PROLUNGA IMHOFF 100 75 260
ANELLO SEDIMENTATORE 100 75 550

 

Il nostro staff è inoltre a completa disposizione della clientela per approfondimenti tecnici e soluzioni su misura.

SCHEDA TECNICA